V tappa dal rif Venezia al Vazzoler

V tappa da rif Venezia al vazzoler

01/08/2018 7h30 con soste
Oggi sulla carta ho 8 ore di strada da fare, l’inizio dal Venezia è lungo un sentiero fangoso e bagnato anche dalle piogge della notte inoltre mi rallentano molto anche le mucche al pascolo sul sentiero non vogliono farmi passare, mi mostrano le corna 😜
Arrivo al rifugio pravalera che si trova lungo la strada asfaltata … mi fermo per una seconda colazione chiedo informazione sul sentiero da prendere e mi dice che il sentiero è chiuso mi conviene prendere la seggiovia, mi viene il dubbio che sia soltanto il padrone della funivia e i sentieri siamo aperti ma nel dubbio meglio farmi un pezzetto così, tanto ho dato ieri e il sentiero sarebbe una mulattiera in salita non molto interessante…
da qui vado per il sentiero che mi porta al rifugio coldai, molto bello appena dopo passata l’omonima forcella trovo l’omonimo lago… lido coldai, c’è gente che fa il bagno e altri su di una sorta di spiaggetta. Ma il bello deve ancora venire, passato il laghetto passo una forcella e mi ritrovo di fronte alla parete delle pareti così è chiamata , il CIVETTA ah è bellissimo un panorama mozzafiato come ieri di fronte al pelmo oggi il civetta che spettacolo!! Mi fermo ogni secondo a fare foto… il sentiero che faccio praticamente lo passa sotto per tutta la lunghezza sono sempre a far foto . Posso scegliere di salire al rifugio tissi, di sicuro il panorama sarebbe ancora migliore ma non mi va di allungare oltre e continuo senza deviazioni. Poi il sentiero comincia a scendere lungo verdi pascoli, da lontano vedo 4 persone con zaini enormi, penso siano arrampicatori con le corde e materiale.. quando sono più vicino vedo che due di quei 4 zaini portano dei pupi… pensa te l’alta via in zaino 😜👍 sono stranieri di dove non so parlano inglese… che tosti 💪 me li ritrovo poco dopo al rifugio vazzoler..
Questa voce è stata pubblicata in Ushuaia-Alaska 2011. Contrassegna il permalink.