Phou Khoun – phonsavan

28 febbraio

Ieri avevo aspettato a phou khoun il passaggio di un bus o minivan che mi portasse a phonsavan in serata, ma non è successo. O meglio ne è passato uno mentre attraversavo la strada senza fermarsi ha tirato dritto come un siluro. Ho chiesto a qualcuno ma l’unica cosa che sono riuscito a capire era che forse alle 17 o forse alle 19 c’era un autobus. Ho aspettato in mezzo ad una rotonda per non perdere l’occasione ma alla fine ho ceduto sono rimasto lì!!
Questa mattina quindi sapevo di dover affrontare 135 km con una buona dose di discesa, ma soprattutto di salita. Mi sono dato dei tempi perché non ero riuscito a capire se nel mezzo ci fosse qualche posto per dormire. Non riesco a partire presto, non è il mio forte.
La strada è buona ma i tempi stringono e dopo pranzo attacco la salita, ho mangiato una zuppa di noodless con un peperoncino intero, diciamo che era piccantina. Ha fatto l’effetto pozione di Asterix così mi trovo a spingere sui pedali come non mai… Dopo dieci km mentre il sudore mi cola dalla fronte e i miei pensieri fanno calcoli ossessivi sulle medie chilometriche da tenere per arrivare entro sera.. Sento il rumore di una macchina, mi giro e’ un minivan… Mi mancano ancora 60 km di strada incerta… Allora, come da programma, ho fermato il mezzo e gli ho chiesto un passaggio.
E’ andata bene al primo colpo. Ho solo detto phonsavan e qualche gesto perché per il resto non ci capivamo. Molto gentili, nel mezzo del percorso abbiamo fatto una sosta da amici, io sono rimasto in macchina. Alla fine gli avrei anche dato qualcosa ma mi ha lasciato in mezzo alla strada al volo…
Passando per strada poi ho visto che ci sarebbe stata la possibilità di pernottare prima di arrivare in città, l’alternativa poteva essere la tenda.. avendo letto che non era una strada del tutto sicura, ho preferito così!!
Alla fine Phou Khoun – phonsavan 72km + minivan…

Inviato da iPhone

Questa voce è stata pubblicata in Ushuaia-Alaska 2011. Contrassegna il permalink.